You are currently viewing Differenza tra Stato di Famiglia e Nucleo Familiare

Differenza tra Stato di Famiglia e Nucleo Familiare

Lo stato di famiglia e nucleo familiare intendono lo stesso concetto di famiglia?

Qual è la differenza tra Stato di Famiglia e nucleo familiare?

La lingua italiana consente di utilizzare varie tipologie di termini che fanno riferimento ad uno stesso concetto, ma spesso accade, soprattutto nel mondo giuridico, che la semantica dei suddetti termini si riferisca a concetti diversi.

Quanto detto, vale anche per il termine famiglia. Quando si parla di famiglia, nell’immaginario collettivo, si pensa al padre, alla madre, ai figli, agli zii, ai nipoti, ai nonni ecc.. e in particolare quando si parla di stato di famiglia e nucleo familiare si pensa a sinonimi che intendono lo stesso significato di famiglia.

Invece tali termini, danno un significato diverso alla famiglia, o per meglio dire, la intendono in maniera differente. In pratica si parla di sfumature che attengono allo stesso concetto di famiglia, ma si distinguono in base ai componenti che ne fanno parte.

Il celebre scrittore statunitense Richard Bach sul punto sostiene che “Il legame che unisce la tua famiglia non è quello di sangue, ma quello del rispetto e della gioia per le reciproche vite. Di rado gli appartenenti ad una famiglia crescono sotto lo stesso tetto”

In realtà, la citazione suddetta è in linea con l’argomento di seguito trattato.

Le domande che sovvengono allora sono : Cosa significa Stato di Famiglia? E cosa intende per Nucleo familiare? Qual è la differenza tra stato di famiglia e nucleo familiare?

Se vuoi conoscere la risposta a queste domande continua a leggere l’articolo in cui si definisce il significato di stato di famiglia e di nucleo familiare spiegandone la differenza.

Cosa significa stato di famiglia?

Le parole Stato di famiglia, potremmo dire essere un po’ fuorvianti: infatti stato di famiglia sembrerebbe fare riferimento allo stato familiare, ma in che senso ? Economico? Nucleo familiare? Famiglia in senso stretto?

In realtà le parole stato di famiglia fanno riferimento ad un mero documento, cioè il certificato di stato di famiglia (richiedi qui certificato di stato di famiglia), che viene rilasciato dal comune Anagrafe di residenza di un soggetto, e che ne attesta il suo stato di famiglia.

Allora, ci si chiede cosa si intenda con le parole stato di famiglia e cos’è lo stato familiare : a chiarire è intervenuto il Consiglio di Stato con sentenza n.770 del 1994 secondo la quale, quando si parla di stato di famiglia si deve fare riferimento al concetto di “famiglia anagrafica”ovvero famiglia risultante dall’Ufficio Anagrafe.

Pertanto, parlare di stato di famiglia, non vuol dire necessariamente parlare di famiglia in senso stretto: in pratica coloro che appartengono allo stesso stato di famiglia non devono necessariamente essere legati tra loro da un rapporto di parentela, ciò che importa è che gli stessi siano debitamente iscritti allo stesso ufficio anagrafe del comune di residenza e che gli stessi coabitino nella stessa dimora.

Appartenenti allo stesso stato di famiglia, quindi, sono tutti coloro che coabitano sotto lo stesso tetto nella stessa residenza, iscritti allo stesso ufficio anagrafe del comune di appartenenza e legate tra loro da un vicolo affettivo di parentela o di affinità.

N.B. ciò non vuol dire che due coinquilini costituiscono un unico stato di famiglia ( Es. studenti che si trovano in affitto nello stesso appartamento) , poiché tra loro deve comunque sussistere un vincolo di famiglia o affettivo.

Quindi, può regolarmente appartenere allo stesso nucleo familiare il fratello di uno dei due coniugi, o anche il figlio che nonostante sposato continui a convivere con la moglie dai genitori. Possono anche fare parte dello stesso stato civile due estranei purchè tra loro ci sia il vincolo richiesto: si pensi a una coppia omosessuale che decide di formare un unico stato di famiglia.

Cosa si intende per nucleo familare?

Una volta chiarito il concetto di stato di famiglia “anagrafica” e capito che lo stato di famiglia altro non è che un mero certificato, si può definire cosa debba intendersi parlando di nucleo familiare.

La famiglia “nucleare” è quella che viene a crearsi a partire dal vincolo di matrimonio instaurato tra due coniugi. Fa quindi riferimento al concetto di padre e madre originari e figli.

Tuttavia, il nucleo familiare non si decostituisce se viene meno la coabitazione: il figlio che per motivi di studio va a vivere in altra città non esce dal nucleo familiare dei genitori, o ancora, i coniugi che vivono in due città diverse faranno comunque parte dello stesso nucleo familiare, il figlio di due genitori divorziati appartiene al nucleo familiare della persona con cui vive, e anche il figlio maggiorenne non economicamente indipendente a carico dei due genitori (ai fini irpef) fa parte comunque dello stesso nucleo familiare del padre e della madre.

La famiglia nucleare viene meno se tra i coniugi è intervenuta causa di separazione legale, divorzio, annullamento, provvedimenti di allontanamento o altri provvedimenti temporanei e urgenti emanati da un giudice, oppure in caso di perdita della potestà genitoriale.

Ovviamente i figli usciranno dal nucleo familiare dei genitori, nel momento in cui ne vorranno creare uno nuovo con il proprio coniuge.

Differenze tra stato di famiglia e nucleo familiare

Per concludere passiamo ad analizzare quindi le differenze tra stato di famiglia e nucleo familiare:

  • Lo stato di famiglia è un certificato che include i componenti della famiglia anagrafica, ovvero coloro che sono conviventi sotto uno stesso tetto e sono legati tra loro da un vincolo di parentela o di affinità o affettivo. Possono subentrare persone esterne dalla famiglia intesa in senso stretto, purché gli stessi convivano sotto lo stesso tetto e siano iscritti nello stesso Ufficio Anagrafe del comune di residenza.
  • Il nucleo familiare attiene alla famiglia nucleare o civile così come intesa e tutelata dal nostro ordinamento in sede civile e penale. Essa è più rigida nella sua composizione, in quanto, del nucleo familiare fanno parte soltanto coloro che appartengono al concetto di famiglia in senso stretto (civile) ovvero quella originata dal matrimonio e dai figli nati dai coniugi. Essa non ha come presupposto il vincolo di coabitazione ma un vincolo matrimoniale e di filiazione.

Ciò non significa che la famiglia anagrafica e nucleo familiare non possano coincidere.

Anzi, nella maggior parte dei casi coincidono. Esempio, padre e madre spostati residenti nella stessa dimora con figli a carico ove gli stessi vivono.

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo, se vuoi contribuire alla discussione lascia un commento, se vuoi conoscere ulteriori informazioni contattaci!

Dott.ssa Martina Cardia

Questo articolo ha 2 commenti.

  1. Antonella

    Mio fratello per gravi motivi di salute dovrà vivere presso una casa di cura. Devo andare all’ anagrafe a comunicare che lui non deve più figurare nello stesso stato di famiglia con la sua convivente. E dove sarà la residenza di mio fratello ?? La casa di cura ??

Lascia un commento